Articles by: Marta Vannelli

design interni sostenibilità e impatto ambientale

Sostenibilità nel design d’interni

Nell’ultimo periodo è aumentata molto la sensibilità nei confronti della sostenibilità e se ne discute molto in relazione al design degli interni per migliorare il benessere delle persone.

Per questo motivo gli esperti di design, durante la fase di progettazione e realizzazione dei loro lavori, dovrebbero riuscire a garantire il minor impatto ambientale.

Come rendere sostenibile un design d’interni?

Il design sostenibile non è solo quello che non inquina.

L’utilizzo di materiali biodegradabili e riciclabili è sicuramente un aspetto importante, ma bisogna soprattutto giungere alla consapevolezza che “green design” è un concetto che va al di là del prodotto.

Per garantire una sostenibilità nel design d’interni, infatti, bisogna considerare molteplici elementi, come la qualità dell’aria, l‘illuminazione, la qualità visiva, il comfort termico e acustico o gli aspetti psicologici dei futuri utenti.

Migliorare l’efficienza energetica

efficienza energetica per migliorare la sostenibilità degli interni

Un ambiente consapevole dovrebbe favorire la luce naturale, promuovere un basso consumo energetico e scegliere colori che riducano la dipendenza dalla luce artificiale.

Ecco il motivo per cui sarebbe opportuno installare grandi finestre oppure film e tende trasparenti per filtrare la luce naturale e bloccare i dannosi raggi UV. 

Inoltre, la scelta di tende adatte allo spazio, oltre ad essere un’ottima opzione di decorazione degli interni, può anche aumentare l’assorbimento di calore degli spazi e conseguentemente diminuire l’energia necessaria per l’illuminazione, il riscaldamento e il raffreddamento.

Promuovere materiali riciclati o riutilizzabili

sostenibilità nel design degli interni grazie all'utilizzo di materiali riciclati

Legno, bambù, sughero juta… sono numerose le soluzioni per progetti innovativi all’insegna della consapevolezza ambientale. 

Oltre a questo, bisognerebbe scegliere prodotti o materiali che è possibile riutilizzare più volte possibile per scopi diversi.

Alternativamente, è possibile scegliere prodotti ottenuti da rifiuti riciclati, come bottiglie di plastica. Questa valutazione a priori è necessaria per far sì che il progetto in atto sia ecosostenibile in quante più parti possibili.

Biofilia e sostenibilità

sostenibilità degli interni biofilia

Il termine biofilia si traduce dal greco con “amore per gli esseri viventi”. Diversi studi indicano che la nostra salute e il nostro equilibrio dipendono da quanto riusciamo a restare vicini agli elementi naturali.

Ecco il motivo per cui la biofilia migliora la capacità cognitiva, il benessere emotivo e attenua gli effetti dello stress.

Progettare gli spazi in ottica biofilica significa mantenere, migliorare e ripristinare l’esperienza della natura nell’ambiente creando spazi ispirati alla natura che possono diventare rigenerativi per l’uomo.

Conclusioni: sostenibilità nel design

Il concept dei progetti sostenibili deve essere elaborato con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale, prolungando il ciclo di vita e promuovendo l’economia circolare.

L’architettura è il settore con le potenzialità maggiori in tema di design sostenibile. Infatti, i progetti di eco-design puntano ad un futuro sostenibile, destinati a innescare processi virtuosi anche su larga scala.

Non solo infatti per il benessere del singolo, ma anche pensati per la creazione di sistemi infrastrutturali sicuri e a impatto zero.

Toa Table prodotto del mese Sistema Ufficio

Toa Table: ripensare agli spazi di lavoro con uno stile flessibile

L’uso degli spazi negli ambienti di lavoro è fondamentale per migliorare la produttività e adottare uno stile leggero e flessibile è funzionale per raggiungere questo obiettivo.

Toa Table spazi di lavoro stile flessibile

Dunque, in un contesto di forte trasformazione, gli spazi di lavoro devono essere progettati per adattarsi con soluzioni di design innovative, poco impegnative e con un valido rapporto costi e benefìci.

Produttività degli spazi

La nuova tendenza progettuale degli spazi di lavoro punta a creare luoghi più flessibili e capaci di adattarsi alle esigenze specifiche delle aziende e dei lavoratori.

Si mettono dunque in risalto le componenti sociali che possono influenzare in maniera positiva la trasformazione delle conoscenze all’interno delle organizzazioni.

Infatti, è proprio dal confronto che le persone possono elaborare nuove soluzioni e migliorare la propria efficienza e produttività. 

La nostra soluzione: stile leggero e colorato

Toa Table spazi di lavoro stile flessibile

Ripensare al design degli spazi di lavoro attraverso uno stile leggero, ma al tempo stesso decorativo, funzionale e flessibile è fondamentale.

Un arredamento agile è certamente adatto ai nuovi spazi di lavoro perché permette di esprimere appieno la cultura aziendale e adattarsi velocemente ai contesti di utilizzo.

Toa Table by Pedrali

Toa Table spazi di lavoro stile flessibile

Toa tavolo di Pedrali – disegnato da Robin Rizzini – è un elemento funzionale che può dare una corretta organizzazione agli spazi di lavoro.

È un tavolo leggero, dall’impatto minimal e realizzato con materiali resistenti.

L’elemento caratterizzante è dato dalle gambe a punta dalla forma affusolata che, più sottili alla base, si allargano verso l’alto. Toa offre inoltre un’ampia scelta di finiture e dimensioni disponibili sul loro sito.

tendenze 2023 arredo lavoro

Tendenze arredo 2023 per gli spazi di lavoro?

Di seguito alcune anticipazioni rispetto a quelle che saranno le tendenze d’arredo per il 2023 per gli spazi di lavoro. 

Nuovi trend arredamento ufficio 2023

Il nuovo anno porterà ambienti sempre più ariosi, multifunzionali e che siano in grado di dare un senso di pace e libertà.  Che si tratti di abitazione o ufficio, la libertà di movimento, comodità e creatività sono le  parole chiave del 2023 ed orienteranno la scelta dell’arredamento e dei suoi componenti. 

Forme sinuose e morbide

Nuovi trend arredamento ufficio 2023 con forme sinuose e delicate

I nuovi componenti d’arredo presenteranno forme sempre più morbide e sinuose. I divani sono scultorei e avvolgenti, come gusci evocativi che richiamano petali e sassi. Anche le geometrie modulari avranno un ruolo primario, dal momento che permettono di creare infinite combinazioni adattandosi ai contesti ed esigenze dei lavoratori e dei singoli spazi di lavoro.

Trionfo dei materiali innovativi

Nuovi trend arredamento ufficio 2023 materiali di arredamento

Per quanto riguarda i materiali dei complementi d’arredo, troviamo accessori in grès altri materiali innovativi come l’Mdi. Questi richiamano opzioni grafiche che ricordano il marmo o la pietra, simboleggiando eleganza e durevolezza.

Colori allegri

Nuove tendenze arredo lavoro 2023 con colori allegri

I colori 2023 danno spazio alla freschezza, dinamicità, gioia ed irradiano positività. Largo spazio quindi ai metalli scintillanti, mantenendo sempre un equilibrio per infondere un senso di sicurezza e protezione, sapientemente coordinato con colori capaci di comunicare vitalità.  

Tra i colori più in voga ci sono i blu e i verdi, che si ispirano alla natura, o sfumature color terra – dalla più chiara alla più scura per creare uno stile più ricercato e inusuale. Caldo e freddo: un gioco di toni che non stanca mai.

Marmi, metalli e vetri come tocco di classe

Nuove tendenze arredo ufficio 2023con marmo metalli e vetri

Il trio vincente di quest’anno è composto da questa tripletta: marmo, metallo e vetro. Rappresentano una combinazione elegante e durevole, declinata nei vari ambienti di lavoro. Questo permette un tripudio di profili sottili ed eleganza senza tempo. 

Arredo minimal e fresco

Nuove tendenze arredo ufficio 2023 stile minimal

Infine, come ultima tendenza per l’arredo degli spazi di lavoro prendiamo in considerazione lo Stile Scandinavo.

Esso risponde perfettamente al desiderio di funzionalità, comfort e freschezza. Lo caratterizzano mobili basici, dalle linee pulite ed asciutte, per imprimere leggerezza allo spazio. Inoltre, sono perfetti per permettere la collaborazione tra gli ambienti di lavoro. Per rifuggire l’effetto troppo austero è importante ricorrere anche alla rotondità dei cerchi e degli ovali, ad esempio con vetri o specchi che ammorbidiscono le composizioni e riempiono gli spazi.

se_matrix librerie lavoro modulabili

Se:matrix: librerie per arredare gli spazi di lavoro

Possiamo considerare le librerie come le protagoniste degli spazi di lavoro.

 

Librerie per l'arredamento degli spazi di lavoro

Sono prodotti versatili e capaci di offrire soluzioni differenti e personalizzate. Sia nei luoghi di lavoro che nelle abitazioni personali, le nuove librerie offrono tante alternative per sistemare la propria biblioteca domestica o arredare in modo strategico e funzionale gli spazi di lavoro.

Lavoro intelligente e spazi modulabili

Negli uffici moderni prevalgono spazi open space e postazioni di lavoro versatili e capaci di adattarsi alle esigenze dei lavoratori. L’efficienza degli spazi e la presenza di zone pensate per le esigenze degli utenti sono un tema importante. 

La domanda è dunque:

in che modo è possibile favorire l’interazione e la collaborazione necessaria tra colleghi offrendo al contempo al singolo collaboratore un ambiente delimitato dove lavorare e riporre i propri strumenti?

L’importanza degli spazi modulari

La possibilità di creare infinite composizioni da un singolo arredo è fondamentale. Questo permette di creare allestimenti personalizzati e ambienti multifunzionali particolarmente vantaggiosi. 

Le librerie modulari, per esempio, potrebbero offrire in un’unica soluzione la funzione di spazio contenitore, di suddivisione in zone e di elemento di design. 

Se:matrix combina esattamente questo. Si adatta perfettamente all’ambiente di lavoro circostante aggiungendo una nota informale all’ufficio e trasformandolo in un luogo di benessere.

Se:matrix by Sedus

Se:matrix è un nuovo prodotto che si distingue per la sua versatilità e per l’offerta di soluzioni personalizzate. Questa libreria modulare non è solo una sovrapposizione di mensole per contenere libri e oggetti, ma funge anche da elemento modulare divisorio capace di separare zone e postazioni di lavoro in modo “permeabile”, giocando su una matrice che permette aperture e chiusure, trasparenza e opacità.

Postazioni condivise e singole

Se:matrix permette di delimitare le singole postazioni di lavoro, di allestire aree di collaborazione o angoli biblioteca e dar vita a spazi illimitati e soluzioni personalizzate. Il sistema modulare, inoltre, permette di strutturare le zone dell’ufficio e suddividere le aree di lavoro, senza risultare troppo invasivo.

Design d’interni senza confini

Grazie ai suoi sistemi modulari garantisce l’infrastruttura necessaria per la creazione di postazioni condivise, ma anche singole. I moduli, infatti, consentono di trovare l’equilibrio perfetto tra lavoro in concentrazione (con schermatura) e collaborazione tra colleghi. Con la configurazione ad angolo e gli scomparti aperti e chiusi, Se:matrix consente un impiego versatile, adatto ad ogni situazione. 

Benessere lavoratore design uffici

Il design degli uffici applicato al benessere dei lavoratori

Una delle variabili che comporta il successo di un’azienda dipende dalla sua capacità di comprendere le esigenze e le aspettative dei clienti, ma anche e soprattutto dei propri dipendenti. Ecco il motivo per cui è importante pensare ad un design degli uffici capace di generare benessere. 

 il Design degli uffici per benessere del lavoratore

Insieme vediamo come i mobili e l’arredamento degli uffici possono permettere ai lavoratori di lavorare con maggiore produttività, efficienza ed efficacia.

Human Wellbeing Centered

Well Being Centered e il Design degli uffici per benessere del lavoratore

Le aziende dovrebbero puntare sempre di più sui propri dipendenti. Questo garantisce un ritorno d’immagine sul lungo periodo.

Dunque, coinvolgere i dipendenti nei processi decisionali, gestionali e strategici è un modo per un’azienda di risultare più competitiva sul mercato, riuscire ad attrarre e mantenere talenti e generare benessere sul posto di lavoro.

Design Thinking applicato al Benessere

Design thinking applicato agli spazi di lavoro ed uffici per benessere del lavoratore

Secondo Babich, ripensare al design orientato all’uomo, permette di creare valore per le persone con lo scopo di aumentare il contributo del fattore umano in tutto il processo aziendale. Dunque il Design Thinking, uno dei più diffusi approcci all’innovazione, si pone l’obiettivo di coinvolgere nelle sessioni di progettazione team misti di professionisti e stakeholder.

Questo permette di concentrarsi, in primis, sulle persone; trovare il giusto problema; testare nuove esperienze e cercare di innovarsi sempre attraverso un approccio olistico.

Il design degli uffici

Cosa si può fare affinché anche gli spazi generino benessere? L’interazione delle persone con i servizi, gli strumenti e gli spazi degli uffici è fondamentale per aumentare la creatività poiché coinvolge la sfera cognitiva dei dipendenti.

Cosa dicono i numeri

Sono state condotte differenti indagini per confermare il fatto che il design degli uffici ha un ruolo di forte impatto sul benessere dei lavoratori. 

Ad esempio, secondo un’indagine condotta da Healthier Offices, il 93% del personale rimarrebbe più a lungo in un’azienda con spazi di lavoro più salubri. Secondo uno studio di teammate 330$ miliardi rappresentano la mancata produzione a causa di una cattiva progettazione del posto di lavoro.

Per creare un ambiente di lavoro ottimale dobbiamo studiare i dipendenti (…) come usano gli strumenti di lavoro, come collaborano, quanto sono impegnati nell’organizzazione, quali profili social hanno, in quale fase della vita sono.

Riprogettare gli uffici per il benessere dei lavoratori

Riprogettare il Design degli uffici per benessere del lavoratore

Lo studio «Work Design per la salute – Riprogettazione del lavoro per il 21° secolo: strategie promettenti per migliorare il benessere dei lavoratori» – sviluppato dai ricercatori della Harvard TH Chan School of Public Health e del MIT Sloan School of Management ha individuato differenti variabili che influenzano il benessere dei lavoratori.

Tra queste individuiamo: i colori utilizzati, la natura presente, le aree comuni e al tempo stesso agili e i servizi a disposizione per i dipendenti.

I colori dell’ufficio e le piante al loro interno possono influenzare la produttività e l’umore dei dipendenti poiché hanno un forte impatto sull’armonia psichica ed emotiva.

Le aree comuni – come la sala relax – rappresentano ambienti in cui i dipendenti possono rilassarsi e distrarsi per recuperare tra un lavoro e l’altro. Questi sono anche spazi dove le persone interagiscono e si conoscono tra loro, migliorando la la forza della cultura aziendale.Ed infine i benefit offerti: ricordiamo che secondo un’indagine svolta da Leesman circa l’80% degli impiegati pensa che il tè e il caffè siano elementi importanti sul luogo di lavoro.

Sedus se:air sedia lavoro agile

Se:air: la sedia adatta al lavoro agile

Più il lavoro diventa ibrido più la sedia scelta dovrebbe essere dinamica e capace di adattarsi ad ogni luogo di utilizzo.

Come scegliere la sedia adatta al lavoro agile

Consapevoli che la situazione lavorativa è andata via via modificandosi nel corso degli ultimi anni proponiamo di seguito alcuni consigli per la scelta della sedia migliore per il lavoro agile.

Libertà di movimento

libertà di movimento per una sedia per il lavoro agile

Per adattarsi al lavoro agile è fondamentale che anche le sedie siano agili e permettano al lavoratore di essere libero di muoversi.

Inoltre, per migliorare l’efficienza e la produttività a lavoro, una sedia da ufficio dovrebbe essere studiata per dare ampia libertà di movimento da seduti, garantendo anche il trasferimento del carico sulle gambe, in modo da scaricare a terra il peso.

Ergonomia e massimo comfort

comfort per la sedia adatta al lavoro agile

Le sedie ergonomiche sono progettate per fornire un supporto (lombare) alla schiena durante il loro utilizzo mantenendo costantemente una postura corretta.

Infatti, a differenza delle sedie classiche, quelle ergonomiche permettono di mantenere una posizione comoda per schiena, spalle e collo, evitando così l’insorgere di dolori oppure l’acutizzarsi di problematiche pregresse.

La sedia giusta è fondamentale per chi lavora in smart-working o in maniera agile, in quanto le ore che si trascorrono seduti davanti ad un monitor sono tante.

Altezza del sedile e braccioli multifunzione regolabili

sedili e braccioli regolabili per sedia per lavoro agile

Una delle caratteristiche più importanti delle sedie ergonomiche è la possibilità di effettuare regolazioni all’altezza del sedile attraverso appositi meccanismi, che solitamente sono di tre tipi a contatto permanente , oscillante oppure syncro. Anche i braccioli hanno un ruolo fondamentale poiché hanno la funzione di mantenere le braccia rilassate, sono un ottimo appoggio quando ci si vuole riposare un po’ o se si vuole mantenere una posizione di scrittura più comoda.

La maggior parte dei modelli è dotata di braccioli già di base, ma è possibile trovare modelli di sedie sprovvisti di questo utile elemento. Non è il caso di allarmarsi perché in ogni caso è possibile acquistarli separatamente e montarli.

Se:air – la sedia migliore per il lavoro agile

se:lab sedus sedia lavoro agile

Se:air è la nuova sedia ergonomica realizzata da Sedus che si adatta ai nuovi spazi di lavoro ibridi: open space, uffici più classici, ma anche per la propria postazione a casa.

se:lab sedus sedia lavoro agile

Leggera e confortevole

Al posto della classica imbottitura completa, la membrana offre un piacevole comfort. Le posture e i movimenti sono supportati in modo ottimale dai diversi gradi di durezza della membrana. In questo modo si evita l’accumulo di calore nei punti di pressione e lo scivolamento sulla superficie del sedile.

Meccanismo minimalista

È dotata del meccanismo brevettato Kinetic Swing che rileva automaticamente il peso senza necessità di regolazione da parte dell’utente. L’altezza del sedile e  i braccioli multifunzione sono regolabili manualmente. 

Sostenibilità e modernità

La struttura è composta per il 50% da materiale riciclato così da garantire standard alti legati alla sostenibilità. Anche la membrana è lavorata in modo da adattarsi perfettamente alla forma del modello, resistente agli strappi, durevole e ”Made in Germany”. 

Colorazioni e varianti

Se:lab è disponibile in due varianti di colore – bianco e nero – rispettando un concetto monocromatico, dunque struttura, membrana, braccioli e rotelle sono realizzati nello stesso colore.

sale riunioni agili foto copertina

Ripensare alle sale riunioni in ottica “agile”

La pandemia da Covid-19 ha portato molte aziende e professionisti a sperimentare modalità di lavoro “smart” o “agile”. Per molti si è rivelata una grande opportunità, ma al tempo stesso sale riunioni e altri luoghi comuni hanno dovuto adattarsi a questi cambiamenti.

Il lavoro agile

Il crescente ricorso a strumenti tecnologici e il processo di digitalizzazione dell’attività lavorativa, ha determinato una crisi delle tradizionali forme di organizzazione del lavoro.

Si è dunque sempre più diffuso il cosiddetto lavoro agile, ossia una forma di lavoro che, permette al lavoratore di eseguire la propria prestazione anche in locali diversi da quelli aziendali.

Dunque, sempre più spesso team di lavoro si ritrovano a lavorare lontani e questo ha portato alla necessità di ripensare agli spazi di lavoro e alla loro organizzazione.

Infatti, con l’obiettivo di  garantire esperienze collaborative ibride realmente efficaci, gli spazi dovranno essere riprogettati e rimodulati venendo incontro alle esigenze del lavoro smart.

Tra queste vediamo la riorganizzazione di meeting room, conference room e/o sale riunioni.

Ripensare agli spazi di lavoro

Negli ultimi due anni molte aziende hanno già cominciato a rimodulare i propri spazi di lavoro. In particolare, per quanto riguarda le sale riunioni – spazi fondamentali per la crescita aziendale. 

Infatti, secondo lo studio “Interactive Monitors & the Building Blocks for Meeting Rooms“ condotto a livello globale da Wainhouse, il 78% degli intervistati ha affermato che l’utilizzo di spazi per le videoconferenze è in aumento, visto che i dipendenti trascorrono in media due ore e dieci minuti al giorno in videochiamate.

Ecco il motivo per cui le sale riunioni dovrebbero essere ripensate in ottica “agile” per venire incontro sia alle esigenze di chi lavora da remoto, sia delle risorse interne che fisicamente si trovano negli uffici.

Come allestire una sala riunioni “agile”

Dunque, per sviluppare un ambiente di lavoro più agile è fondamentale disporre le sale riunioni in modo strategico ed efficace. Lo scopo della sala riunioni è infatti garantire lo svolgimento di meeting in cui tutti i partecipanti possono interagire con successo – sia online che offline. 

Dispositivi per la connettività

La connessione è il primo elemento –  imprescindibile e fondamentale – per organizzare una sala riunione in ottica smart.

È fondamentale una buona connessione per eliminare le barriere fisiche e il limite della comunicazione.

Tecnologie audio

Al fine di rendere comprensibile un meeting sarà opportuno dotarsi di microfoni, altoparlanti ed amplificatori e magari anche di soluzioni fonoassorbenti. Queste, infatti, possono migliorare l’acustica dell’ambiente che spesso può creare riverbero ed ostacolare la corretta comunicazione.

Soluzioni video

Anche la scelta di soluzioni video performanti è fondamentale per la buona riuscita di un meeting. Bisognerebbe dotarsi di una videocamera HD con un angolo di ripresa sufficientemente ampio da inquadrare tutti i partecipanti e un display o una lavagna interattiva multimediale che permetta al team di condividere documenti e permettere a tutti di lavorare a più mani allo stesso progetto, anche da remoto.

Flessibilità degli spazi

Infine, un elemento da tenere in considerazione per il ripensamento delle sale riunioni riguarda la flessibilità. Questo, da una parte, permetterà di rispettare il “social distancing”, dall’altra garantirà la riorganizzazione autonoma degli spazi a seconda delle specifiche necessità.

design degli uffici migliorare la produttività

Come il design degli uffici migliora la produttività

Studi condotti recentemente confermano che il design degli uffici non ha effetti solo dal punto di vista estetico, ma anche in termini di aumento o riduzione della produttività.

il design degli uffici migliora la produttività

Diventa, quindi, necessario comprendere l’importanza di organizzare o riorganizzare un ambiente di lavoro stimolante e bello per migliorare l’efficienza del lavoro dei dipendenti. 

Design e attenzione al dettaglio

È stato dimostrato che l’interno di un’azienda può influenzare notevolmente il modo in cui ci si sente riguardo al proprio lavoro. Allo stesso modo, anche la connessione tra gli spazi e l’utilizzo di ambienti open-space stimola e aiuta la produttività.

Per questo motivo consigliamo di riporre profonda attenzione sulla progettazione degli spazi di lavoro. 

Bisognerebbe garantire ai lavoratori tutti gli strumenti e comfort di cui hanno bisogno per portare a termine il proprio lavoro e riporre attenzione ai dettagli legati al design e all’arredamento.

Spazio alla luce

illuminazione per aumentare la produttività

Oltre alla cura dell’arredamento, bisognerebbe pensare anche alla luce e all’illuminazione dei singoli spazi di lavoro e degli ambienti in generale. 

Natura e illuminazione, infatti, migliorano il morale dei dipendenti e accrescono la produttività. 

Quindi, bisogna dire addio ad una bassa o insufficiente, a spazi di lavoro microscopici e/o uffici incolori e deprimenti.

Le sedi lavorative dovrebbero essere progettate in modo da massimizzare l’esposizione alla luce solare, così da offrire stanze ricche di luce naturale. Tutto ciò per permettere ai singoli dipendenti di raggiungere i propri obiettivi lavorando in un ambiente piacevole che promuove la produttività. Infatti, secondo l’Università di Cornell i dipendenti che lavorano in ambienti illuminati dalla luce solare e popolati da piante hanno registrato una diminuzione dell’84% di affaticamento agli occhi, mal di testa e vista annebbiata.

Più verde

piante e design per migliorare la produttività

Anche portare la natura all’interno del design degli uffici e degli spazi di lavoro è propedeutico per migliorare fino al 15% della produttività dei lavoratori – come dimostrato da uno studio svolto nel 2014 dall’Università di Exeter.

Secondo i ricercatori gli uffici con piante al loro interno migliorano le percezioni dei dipendenti per quanto riguarda la qualità dell’aria, il livello di concentrazione e il livello di soddisfazione dell’ambiente di lavoro. 

Dunque, diventa veramente importante progettare spazi con piante che purificano l’aria, migliorano la qualità degli ambienti interni e li rendono più vivi e colorati. 

Conclusioni

Il design ispira. Abbiamo approfondito differenti aspetti che migliorano i luoghi di lavoro garantendo un aumento della produttività, del benessere e dell’efficienza dei singoli lavoratori. Questo porta – conseguentemente – ad un miglioramento generale degli output aziendali.

Un ufficio curato in ogni dettaglio, inoltre, è fondamentale per migliorare l’immagine e la reputazione dell’azienda all’esterno.

Essendo spazi vissuti tante ore al giorno, non possono essere composti solo da una serie di scrivanie con sopra computer e block notes…  Richiedono delle attenzioni particolari per permettere che ogni momento lavorativo venga vissuto e affrontato nel migliore dei modi, strizzando un occhio anche al benessere psicologico del singolo lavoratore.

Sale riunioni intelligenti clich-share barco

Sale riunioni intelligenti: come organizzare gli spazi

Ogni azienda o ente pubblico ha bisogno di una sala riunioni intelligente, interattiva, ibrida e funzionale. 

SALE RIUNIONI INTELLIGENTI CLICK SHARE BARCO

L’importanza delle sale riunioni

Le sale riunioni sono spazi all’interno degli uffici per favorire la partecipazione, la collaborazione e lo scambio di idee tra dipendenti.

Inoltre, bisogna considerare che con la pandemia le abitudini di lavoro sono molto cambiate e le aziende si sono dovute muovere per digitalizzare i propri spazi e adattarsi alla Grande Trasformazione.

Ecco il motivo per cui le sale riunioni dovrebbero essere organizzate per favorire la concentrazione e la creatività, agevolare il lavoro dei partecipanti, stimolare la discussione e lo scambio di idee e prevedere dispositivi smart.

L’ibrido è destinato a durare. Ecco perché le riunioni in sale ibride e intelligenti rappresentano una sfida, ma al tempo stesso un’opportunità con la tecnologia delle riunioni.

Come allestire una sala meeting

SALE RIUNIONI INTELLIGENTI

Per allestire una sala riunioni efficiente e funzionale, bisogna conoscere innanzitutto il suo utilizzo.

La sala riunioni potrebbe essere concepita per ospitare i meeting tra dipendenti e tra collaboratori interni all’azienda oppure per l’incontro con clienti e fornitori.

In generale, le sale riunioni dovrebbero trovarsi in uno luogo sufficientemente ampio e ben illuminato.

L’ampiezza della sala deve essere adeguata al numero di persone che andrà ad ospitare, in modo da favorire il movimento di tutti, con particolare riguardo per le persone con disabilità.

Se possibile, la sala riunioni dovrebbe stare in una parte dell’edificio facilmente raggiungibile, ma dotata di una sufficiente privacy, lontana dalle zone più affollate, in modo tale da non deconcentrare i partecipanti della riunione.

Perché prevedere sale riunioni intelligenti?

Con l’avvento della pandemia, è aumentato il lavoro in smart-working. Ecco il motivo per cui bisogna prevedere accessori per rendere smart l’intero spazio, così da permettere anche ai dipendenti che lavorano da remoto di partecipare ai meeting.

La forma ibrida permette di:

  • aumentare la produttività dei team;
  • concentrarsi e risparmiare tempo;
  • creare un equilibrio tra lavoro e vita privata
  • permettere il distanziamento sociale
  • potenziare la collaborazione tra dipendenti

Click-Share come soluzione

CLICK SHARE BY BARCO SALE RIUNIONI INTELLIGENTI

Per realizzare una sala riunione intelligente e funzionale proponiamo la collezione Click-Share di Barco.

ClickShare permette di connettere automaticamente e in modalità wireless i laptop alle telecamere, ai vivavoce e alle soundbar della stanza. In questo modo è possibile organizzare riunioni intuitive e senza stress. 

Infatti con un solo clic è possibile condividere lo schermo in modalità wireless o avviare una riunione video. 

Grazie a Click-share tutti sono visti e ascoltati, indipendentemente dal fatto che le persone siano proprio lì nella stanza o partecipino da remoto. 

Quali sono le caratteristiche?

SALE RIUNIONI INTELLIGENTI SISTEMA UFFICIO

Il motivo per cui la collaborazione funziona è perché ognuno di noi può esprimere le proprie idee e trovare confronto con gli altri. ClickShare Conference permette proprio ciò: è: una tecnologia per conferenze wireless che aiuta le persone a comprendersi meglio lasciandole libere di interagire con facilità e in modo naturale.

  • È flessibile, grazie al suo sistema agnostico
  • Permette la collaborazione tra team ibridi
  • Ha una progettazione compatibile con ogni rete
  • Ogni comunicazione viene autenticata e crittografata
  • Ha la Certificazione ISO 27001  
  • Ha una piattaforma di gestione XMS (ICloud)
  • Include cinque anni di garanzia
soluzioni arredo outdoor

DNA OUTDOOR: soluzioni d’arredo per ambienti esterni

Anche gli ambienti outdoor richiedono delle specifiche accortezze nell’arredo degli spazi. 

arredo ambienti outdoor idee

Abitare gli spazi esterni significa infatti scegliere collezioni multiformi e funzionali, caratterizzate da materiali come la pietra naturale o l’acciaio che, oltre ad arricchire gli spazi, trasmettono una straordinaria longevità agli oggetti.

Arredamento outdoor ispirato alla natura

arredare spazi outdoor

Con la consapevolezza che gli oggetti d’arredo devono essere vissuti dall’uomo attraverso una continuità tra estetica e moda, anche l’inserimento degli stessi negli ambienti in cui prendono forma assume un’importanza fondamentale.

Ecco il motivo per cui anche le forme, le geometrie e i colori dovrebbero ispirarsi alla natura e alla sua bellezza multiforme, così da rispettare a pieno gli ambienti in cui si posizionano.

“Il design non è solo rottura, irruzione nello spazio, moda; per noi è soprattutto armonia e ricerca.”

Consigli per preservare gli arredamenti outdoor

Nella realizzazione dei prodotti da esterno viene normalmente impiegato l’acciaio, il quale risulta ideale per l’utilizzo in ambienti esterni.

Durante il periodo invernale consigliamo di conservare gli arredi in luoghi chiusi ed asciutti per evitare la formazione di condensa.

Per i prodotti destinati a località marittime è preferibile una pulizia con un panno utilizzando acqua o detergenti non aggressivi. 

I tessuti sono naturalmente resistenti agli elementi climatici, ai raggi UV ed anti-microbici. A seguito di forti precipitazioni è consigliato rimuovere i cuscini per un’asciugatura rapida per prevenire la formazione di condensa.

Soluzioni d’arredo per ambienti outdoor: DNA OUTDOOR

Come ispirazione per l’arredo dei vostri ambienti outdoor condividiamo con voi la collezione DNA Outdoor realizzata dal brand True Design su ispirazione dell’iconica seduta “DNA”, un elemento d’arredo intramontabile dalla particolare forma ad elica.

Lo spessore sottile della lamiera e l’assenza di giunti sulla seduta rafforzano il senso di continuità spaziale di questo prodotto, che è molto più di una panca. 

Come la versione indoor, anche questa si basa sulla ripetizione di un elemento modulare. È disponibile in diversi colori e finiture e si presta ad arredare molteplici tipologie di spazi, non solo a cielo aperto. 

Specifiche tecniche

Dna Outdoor True Design

La panca metallica DNA Outdoor ha una struttura in acciaio ed è è realizzata con elementi di supporto monolitici tagliati a laser e piegati a freddo. La panca viene sottoposta a zincatura e verniciatura.

DNA Outdoor può essere composta da un minimo di tre moduli. È disponibile in differenti varianti di colore, dai più classici ai più estrosi, con la possibilità di scegliere colorazioni su altre tinte RAL.

Contattaci e prenota la tua consulenza