Tag: benessere del lavoratore

luce lavoro benefici

L’importanza della luce nel posto di lavoro

Una buona luce sul posto di lavoro è fondamentale per la sicurezza dei lavoratori e per il benessere di quest’ultimi.

Infatti, una buona illuminazione influenza positivamente o negativamente il rendimento visivo, avendo conseguenze anche sulla produttività dei singoli lavoratori.

Gli ambienti di lavoro devono essere illuminati da una sufficiente luce naturale o artificiale che garantisca un’adeguata visibilità. Inoltre, è opportuno sottolineare che la legislazione italiana regola la disciplina dell’illuminazione degli ambienti di lavoro – sia con luce naturale che artificiale.

I luoghi di lavoro devono disporre di sufficiente luce naturale.

In ogni caso, tutti i predetti locali e luoghi di lavoro devono essere dotati di dispositivi che consentano un’illuminazione artificiale adeguata per salvaguardare la sicurezza, la salute e il benessere di lavoratori.

Allegato IV (Requisiti dei luoghi di lavoro) del D.Lgs. 81/2008

Come andrebbe disposta la luce in ufficio?

Sicuramente, uno dei primi aspetti da considerare nella fase di progettazione dell’illuminazione è calcolare correttamente la quantità di luce necessaria nella cosiddetta “task area”, o zona di compito visivo.

Bisogna, poi, opportunatamente illuminare l’area circostante e quella nell’area di sfondo.

Vanno evitati l’abbagliamento e la scarsa luminosità. Nel primo caso lo spazio di lavoro risulta essere illuminato con troppa luce, provocando problemi come difficoltà di visione e, a lungo periodo, malessere e mal di testa.

Nel caso contrario, quando non c’è la quantità di luce necessaria o non disposta correttamente, questo può causare seri problemi alla vista.

Le diverse aree da illuminare

luce ufficio

Si possono identificare almeno quattro diverse aree di lavoro che richiedono accortezze e illuminazioni differenti:

Area del computer

Rappresenta la zona in cui viene svolta la maggior parte parte del lavoro e richiede un’illuminazione dedicata e confortevole. L’ideale sarebbe posizionare una lampada da tavolo in prossimità dello schermo, così da giovare positivamente al dipendente e garantire una visibilità maggiore

La scrivania

Non è essenziale che abbia un’illuminazione dedicata, ma è d’aiuto che tutti gli oggetti siano visibili e chiari agli occhi del lavoratore.

Dunque, se l’illuminazione naturale non è sufficiente, bisognerebbe scegliere lampade che illuminino lo spazio circostante

Gli ambienti

Sia attraverso luce naturale che artificiale, gli spazi lavorativi dovrebbero essere illuminati omogeneamente. Inoltre, la luce non dovrebbe mai essere troppo forte oppure creare abbagliamento o fastidiosi riflessi.

I corridoi

Non essendo propriamente zone rilevanti per il lavoro, non richiedono illuminazioni particolari. Consigliamo di posizionare nei corridoi dei sensori di movimento che permettano di accendere la luce solo al passaggio delle persone, garantendo in tal modo un notevole risparmio energetico.

I benefici di una corretta illuminazione

luce ufficio sistema ufficio

Molto spesso viene tralasciato il fatto che un’illuminazione corretta comporta molteplici benefici al benessere psico-fisico e biologico dei dipendenti.

La luce, infatti, ha un effetto stimolante, garantisce una qualità del sonno migliore e una maggiore produttività.

Uno degli aspetti più importanti della luce è quanto questa influisce sulla nostra produttività.

Alla domanda sull’effetto della luce diurna sulla produttività, il 63% degli intervistati di YouGov ha affermato che la luce naturale ha un effettivo impatto sul proprio lavoro.

Chi lavora in ambienti ben illuminati dal sole è molto più produttivo.

In conclusione, una corretta illuminazione è uno dei principali fattori che influiscono sul comfort e sul benessere delle persone.

Le giuste condizioni di luce sono, infatti, fondamentali per garantire una permanenza confortevole, soprattutto in un contesto lavorativo.

Contattaci e prenota la tua consulenza