L’importanza di utilizzare le piante in ufficio

L’importanza di utilizzare le piante in ufficio è oggi più che mai palese, non solo per ragioni attinenti all’impatto visivo, ma anche nell’ottica della produttività.

Un contesto lavorativo curato nei minimi dettagli, dalla temperatura alla luce, senza dimenticare l’angolo verde, ti offre la possibilità di concentrarti al meglio e di dare il meglio di te.

 

QUALI SONO I VANTAGGI NEL CREARE ANGOLI VERDI IN UFFICIO?

 

Grazie alle pareti verdi, gli uffici si animano, diventando ancora più belli. Un contesto professionale, dove è la natura a dominare incontrastata, fa sì che la salute del personale ne giovi.

Conditio sine qua non è che il design degli interni dell’ufficio sia curato nei minimi dettagli, in modo tale che l’impatto visivo e la funzionalità abbiano un ruolo cardine.

Lo stesso dicasi per la creazione di piccole aree di relax o per ciò che concerne l’area di ricevimento dei clienti: un ufficio elegante, fresco e verde è tutta un’altra cosa. D’altronde, anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte.

E come non citare la possibilità di colpire la soglia dell’attenzione della clientela? Si pensi ad un ufficio di un libero professionista o di un’impresa, dove le piante fungano da ornamento.

L’interesse per le piante è sempre apprezzato nel mondo del business, perché rivela una certa sensibilità e attenzione verso l’ambiente e la natura. Temi che purtroppo spesso finiscono per passare in secondo piano.

La scelta delle piante in base al tipo di ufficio è determinante

 

Devi sempre valutare al meglio le caratteristiche del tuo ufficio, prima di scegliere le piante adatte. I contesti illuminati richiedono piante da interno abituate ad un livello elevato di umidità ambientale.

Nelle suddette condizioni, a fronte di una buona illuminazione, piante come il ciclamino e l’azalea prosperano alla grande.

Un effetto benefico delle piante in ufficio è che, traspirando vapore acqueo in quantità minime nel corso del processo di fotosintesi, assicurano l’umidità ideale, affinché i tuoi polmoni ne possano beneficiare. Specie nel pieno della stagione invernale.

Incrementare la produttività si può anche con un tocco di verde

 

Numerose ricerche in ambito scientifico dimostrano come all’interno degli uffici verdi, contraddistinti dalla presenza di piante, la produttività dei lavoratori e il loro benessere cresce a dismisura.

Era il 2014, quando un gruppo di ricercatori americani faceva notare come anche il solo mettere una pianta sulla scrivania o dei fiori in ufficio migliora la produttività dai 15 punti ai 40 percentuali. Non pochi.

Perciò, come suggerimento che ci sentiamo di darti spassionatamente, al posto del calendario o della foto presenti sul tavolo di lavoro, è meglio appoggiarci una pianta.

 

ufficio con piante

Quale sono le piante ideali per il tuo ufficio?

 

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Un cactus dalle dimensioni ridotte, un’agave o una pianta d’aloe vanno per la maggiore oggi più che mai.

Sul tavolo da lavoro, ottima è la scelta di optare per le piante grasse, in quanto non necessitano di particolari cure e si rivelano assai utili nei contesti, dove il ricambio d’aria è minimo.

A tal proposito, tieni conto che le decorazioni vegetali all’interno degli ambienti di lavoro, non ricoprono una funzione ornamentale, ma anche funzionale, visto che fungono da filtri dell’aria che respiri.

Vi sono piante estremamente potenti nella purificazione dell’aria, perché la liberano da tutte quelle particelle inquinanti e dalle sostanze volatili.

La Tradescantia pallida, l’edera inglese ed il fiore della felce sono veri e propri filtri depuratori.

Feedback estremamente positivo anche per lo spathiphyllum, pianta in grado di adattarsi al meglio ai contesti lavorativi e di migliorare la qualità generale dell’aria che respiri.

Il bello è che per la sua cura, si richiedono sono innaffiature settimanali, da effettuare con regolarità.

Lo stesso discorso è valevole per il chlorophytum comosum, che ha nella sua forte adattabilità all’ambiente esterno il suo tratto distintivo.

Non a caso, sopravvive perfino in contesti scarsamente illuminati.

 

piantine da ufficio

 

Menzione speciale poi la meritano piante come tillandsia cyanea, melissa, filodendro, sansevieria, falangio e pothos: oltre ad essere semplici da gestire, minimizzano la presenza di allergeni nell’aria, proteggendo al meglio i campi magnetici.

Senza dimenticare, inoltre, che si rivelano il non plus ultra per contrastare l’elettrosmog.

Le piante in ufficio riducono il quantitativo di monossido di carbonio, presente nell’aria, attraverso il filtraggio delle micro-particelle inquinanti che vengono scambiate con ossigeno pulito.

In un’aria, dove il tasso di smog è particolarmente alto, il progresso inizia anche ripulendo l’aria dell’ufficio.

L’effetto positivo va moltiplicato per l’occasione in relazione al numero di piante presenti sulla scrivania e dislocate sull’intera superficie.

 

Uffici verdi

 

Ma i vantaggi non si esauriscono qui. L’impatto delle piante sull’inquinamento acustico è un altro aspetto positivo, di cui vale la pena tenere conto.

Al fine di ridurre l’inquinamento acustico, specie nelle autostrade e nelle strade urbane dove il traffico, specie nelle ore di punta, raggiunge livelli estremi, da diversi anni si utilizzano le piante proprio per questa loro interessante caratteristica, consistente nel blocco dei suoni ad alta frequenza e nella riduzione dei rumori a bassa frequenza.

Come puoi facilmente constatare, di motivazioni per non optare per la presenza delle piante in ufficio, proprio non ve ne sono.

Freschezza, eleganza, impatto visivo, sostenibilità ambientale, lotta all’inquinamento sono valori aggiunti dappertutto.

Tutte le piante finora citate sono resistenti, longeve e semplici da curare.

Inoltre, possono resistere senza particolari problemi nella circostanza in cui tu non fossi a casa durante il weekend o nell’evenienza in cui tu decidessi di trascorrere le ferie fuori. Il top per tornare a recuperare la sintonia con la naturalezza dei limiti.

La presenza delle piante da interni riduce l’incidenza di mal gola e mal di testa, con il risultato finale che l’assenteismo, causato dallo stress o dagli acciacchi stagionali, si riduce.

Il poter lavorare in un ufficio verde premia in termini di rendimenti, a patto che non lo si trasformi in una giungla: la scelta delle piante giuste è di fondamentale importanza. Lo stesso dicasi in relazione alla loro integrazione con il resto del contesto.

Altro suggerimento utile è quello di posizionare una pianta accanto al computer: stare a contatto con la natura, ti darà una marcia in più.

Il merito è tutto del colore verde. Quello che, per antonomasia, assicura un effetto riposante per gli occhi.

A ben pensarci, l’ufficio rappresenta uno dei posti dove chi lavora passa gran parte della giornata.

Esprimere le proprie idee, le abilità cognitive personali e il talento creativo all’interno di un uffici ricco di piante da interni fa solo bene, in quanto ti consente di migliorare la qualità del tuo lavoro e di godere di maggiore benessere psicofisico.

La produttività aumenta, perché le piante ornamentali migliorano il livello generale della qualità dell’aria e allontanano lo stress dei troppi compiti da portare a termine.

Uno sguardo agli uffici più belli del mondo

Anno dopo anno gli spazi lavorativi stanno assumendo una fisionomia sempre diversa.  Spazi verdi e una continua attenzione alle ultime tendenze di design lasciando alle spalle quell’idea di ufficio modulare e freddo.

Si cerca ormai di dare ai propri dipendenti la possibilità di lavorare in ambienti stimolanti e creativi, di farli sentire a casa, con il fine ultimo di aumentare la loro produttività. In questo breve articolo daremo uno sguardo ad alcuni tra i più belli uffici del mondo.

Un viaggio tra efficienza e design per capire come le società più importanti del pianeta, analizzino minuziosamente ogni aspetto della vita lavorativa dei propri dipendenti.

 

NEUE HOUSE, CALIFORNIA

 

Non sarete certo sorpresi di scoprire che uno degli uffici più belli del pianeta si trovi a Hollywood in California all’interno del mitico studio di CBS Radio Building.

Si chiama Neue House e si tratta di un ufficio condiviso, uno spazio immenso utilizzato da molte tipologie di persone provenienti da varie aziende e diversi background.

Gli spazi lavorativi sono distribuiti su ben sette piani e tra questi si trovano anche gli studi di registrazione di artisti del calibro di Bob Dylan e Orson Wells giusto per citarne alcuni.

Coloro che hanno la fortuna di lavorare in questo favoloso ufficio sono professionisti che eccellono in campi come l’alta moda, lo spettacolo, il cinema, la musica, l’architettura, l’editoria e il design.

Lo studio è immenso, arioso con tetti altissimi, divani in pelle, lampadari futuristici e due fantastiche balconate con panorama mozzafiato in modo da dare un senso di grandezza, sopperendo anche alla mancanza di finestre. Mobili di design e strettamente ergonomici fanno il resto dando quel tocco di modernità assoluta.

PATCHWORK, PARIGI

 

Per chi ama i colori e l’atmosfera amichevole e positiva, Patchwork a Parigi è la soluzione ideale. Situato nel cuore della capitale francese, questo ufficio è un paradiso per professionisti come architetti, designer, fotografi, blogger, inventori e altre figure particolari.

L’ambiente è spazioso e coloratissimo specialmente in tinte pastello.

Sembra quasi un asilo per adulti con i suoi tavoli da lavoro costituiti da quadrati di vari colori (da qui il nome Patchwork) che ne fanno un luogo dove si respira un’aria tranquilla e rilassata.

Lo spazio è grande e attrezzatissimo. Se cercate un ufficio al centro di Parigi e vi piace lavorare con altre persone, potete affittare una scrivania nell’open space di uno dei tanti uffici a disposizione nell’edificio.

Lavorare sarà decisamente più comodo e piacevole in un ambiente come Patchwork.

BEACHUB, KO PHA NGAN, THAILANDIA

 

Sognate di essere perennemente in vacanza in riva al mare su una spiaggia da sogno, un clima ideale e circondati da una natura lussureggiante?Purtroppo bisogna lavorare ma se il lavoro si potesse svolgere sulla spiaggia? Penserete che sia solo un bel sogno ovviamente irrealizzabile. Invece no!

A Ko Pha Ngan nella bellissima Thailandia, c’è l’ufficio dei sogni, quello che tutti noi sogniamo. Si chiama Beachub e si tratta di un ufficio condiviso con scrivanie che guardano il mare cristallino.

È permesso un accesso diretto alla spiaggia, con tutto l’occorrente per fare un tuffo e tornare subito a lavoro: docce attrezzate e la possibilità di mangiare al KarmaKafe, una catena di ristoranti eccellenti.

Insomma cosa si può chiedere di più? Un tuffo tra un progetto e l’altro, una doccia rinfrescante prima del pranzo e cibo di prima scelta…

Le sedie? Idee ormai superate! Ci sono delle comode amache e una velocissima connessione internet.

Non spargete la voce… Rischiate di non trovare più nemmeno lo spazio per potervi sdraiare e mettervi al lavoro! Non vedrete l’ora di recarvi in ufficio e fare gli straordinari

MICROSOFT, WASHINGTON

 

Più che una sede di uffici sembra un quartiere a se stante. Si tratta di un campus dalle dimensioni incredibili, barristoranti e aree relax di tutti le tipologie e grandezze.

È talmente maestoso e fornito di ogni cosa, che all’interno trova posto persino un grande centro commerciale per fare acquisti durante la pausa.

Insomma è come essere in una città in miniatura consapevole di far parte di una delle aziende più grandi e famose del pianeta.

Un’ arredamento che  si concentra su articoli di design senza lasciare nulla al caso, tutto è all’avanguardia e punta al futuro.

L’ergonomia è un must e, ovviamente, tutte le più recenti innovazioni tecnologiche, essendo Microsoft fra i più famosi contribuenti a livello mondiale in questo settore, sono a vostra disposizione.

Cosa aspettate a mandare il vostro curriculum?

APPLE PARK, CALIFORNIA

 

Dopo la Microsoft, era obbligatorio parlare della Apple e di un altro tra gli uffici più belli e attrezzati del mondo.

È stato da poco ultimato sostituendo la vecchia e storica sede dove Steve Jobs pensò e ideò la maggior parte dei prodotti che ognuno di noi usa giornalmente.

La nuova sede si trova sempre a Cupertino in California ed è particolarissimo grazie alla sua forma ad anello. Visto dall’alto sembrerebbe quasi un disco volante al cui interno si trova uno spazio verde.

È formato da una serie di padiglioni su 260.000 metri quadri per un totale di 12,000 dipendenti.

Costato circa 5 miliardi di dollari, è senza alcun dubbio uno degli uffici più belli e famosi del 2018.

C’è ovviamente un’attenzione particolare all’ambiente e alle energie rinnovabili.

Sul tetto, infatti sono situati dei pannelli solari che forniscono energia elettrica a tutto l’anello.

Dall’interno, è visibile il parco che dà un tocco naturale ad un ambiente dove l’innovazione e le tecnologie la fanno da padrone.

Lo spazio è stato denominato Apple Park e verranno piantati la bellezza di 9000 alberi che daranno ossigeno e riparo dal cocente sole della California.

Ma non è tutto! All’interno del bellissimo parco, ci saranno ben 12 ristoranti per tutti dipendenti nonché un numero indefinito di bar, un’area fitness per sgranchire le gambe dopo la scrivania e per gli appassionati di natura persino un piccolo lago.

E per il lancio dei nuovi prodotti? C’è un bellissimo auditorium il meraviglioso “Steve Jobs Theater” intitolato in onore del celebre fondatore della società di Cupertino.