Trend nella progettazione dell’ufficio

Trend nella progettazione dell’ufficio


Nella progettazione di uffici, architetti e progettisti devono tener conto dei cambiamenti che le organizzazioni stanno attuando nelle modalità di lavoro. A tal proposito le domande più frequenti che bisogna porsi prima di cominciare una progettazione sono: come, dove e quando le persone lavorano? Sicuramente ci sono alcuni tratti distintivi che indicano la direzione verso la quale le aziende sono proiettate nella progettazione degli spazi lavorativi.

Di seguito alcuni di questi tendenze.

Spazi meeting

Il primo cambiamento importante è la creazione di spazi meeting su misura, che vanno a sostituire le sale conferenza molto grandi. Si è visto che queste sale sovradimensionate, magari da 16/20 posti, vengono utilizzate solo per riunioni con 4/6 persone. Questo comporta all’azienda investimenti sia in termini economici che di spazio. Ecco che le più importanti organizzazioni oggi tendono a riprogettare questi spazi in un contesto di sale meeting più piccole e funzionali dal punto di vista ergonomico e tecnologico, spazi di incontro informale dove i dipendenti possono confrontarsi su argomenti e strategie.

Progettazione dei percorsi obbligati negli uffici

La seconda novità è la progettazione dei percorsi obbligati negli uffici. Questo prima era visto come un male necessario e venivano realizzati in modo tale che il dipendente riuscisse ad arrivare da un estremo all’altro dell’ufficio in maniera più veloce possibile. Oggi, con la riduzione di uffici privati e postazioni di lavoro, il progettista deve rivalutare l’importanza dei “corridoi” di transito, facendoli diventare dei veri e propri spazi connettivi attivi, che devono dare visibilità sempre maggiore alle aree chiave dell’azienda, per facilitare la condivisione di strategie e la costruzione di relazione tra diversi team presenti nell’organizzazione.

Aree ricreative

Le aree ricreative sono da sempre sinonimo della cultura aziendale. Con l’avvento dei social, anche la natura del lavoro si deve adattare ad un’ampia varietà di attività. Le aziende hanno iniziato a comprendere questo bisogno dei lavoratori, creando dei veri e propri hub culturali e ampie piazze centrali all’interno dell’ufficio, dotate di comode sedute o divani per coinvolgere e migliorare i legame con i colleghi.

Multitasking

Un altro cambiamento importante nella modalità di lavoro e quindi anche nella progettazione degli spazi è il fatto che le persone non svolgono solo un’attività, ma sono molteplici e svariati i compiti da eseguire. In un primo momento, il lavoro in team si svolgeva nelle classiche sale riunioni, oggi le organizzazioni più efficienti si stanno organizzando per creare spazi ad hoc per qualsiasi attività, inserendo tecnologia e design per qualsiasi tipo di lavoro che il dipendente deve eseguire, in modo da renderlo più produttivo.

Da postazione ad area di lavoro

Un’altra novità molto importante nella progettazione degli uffici è il passaggio da “postazione di lavoro” ad “aree di lavoro”. Si è notato la maggior parte del tempo lavorativo di un dipendente non viene trascorsa alla sua postazione, perché impegnato in riunioni o perché lavora in un team. Questo comporta una sottoutilizzazione delle scrivanie standard. Da qui il pensiero di non assegnare più una postazione fissa al lavoratore, ma creare aree di lavoro condivise per dare la possibilità alle persone di scegliere gli spazi dove svolgere al meglio la propria attività. Ciò non impedisce che, per determinati ruoli, si scelga di avere delle stanze/postazioni predefinite.

Privacy

Come ultimo punto è importante però, in questa fase di cambiamento del modo di progettare gli uffici, il discorso della privacy. Nonostante gli uffici siano più interattivi e comunitari, le idee migliori e i progetti migliori si sviluppano sempre in ambiente dove la concentrazione è massima. Ecco così che nascono negli uffici spazi dove l’acustica è fondamentale, e la “stanza”,principalmente basata su realizzazioni con pareti mobili, viene trattata tecnologicamente e acusticamente in modo che sia il più confortevole possibile.

Il senso finale di questi punti, è che ormai le realtà più importanti ma non solo, stanno facendo un uso più efficace degli spazi, valorizzando il lavoro delle persone in azienda, cercando di aumentare la produttività di esse.

Nella progettazione di uffici, architetti e progettisti devono tener conto dei cambiamenti che le organizzazioni stanno attuando nelle modalità di lavoro.

Since 1984

Da oltre 30 anni Sistema Ufficio scrive la propria storia fatta di passione, solidità, creatività e ricerca dei dettagli per offrire al cliente il servizio migliore.

Ci hanno scelto