Il primo giardino verticale a Roma: Sistema Ufficio c’è

Il primo giardino verticale a Roma: Sistema Ufficio c’è


ROMA. Si è concluso il cantiere per la realizzazione di un giardino verticale presso l‘hotel Beldes,che è stato l’ultimo lavoro di una ristrutturazione completa dell’hotel durata circa 6 mesi, effettuata dalla società Ediletica srl, con la progettazione affidata allo Studio Ottaviani Associati di Roma.
La parte più interessante del progetto è stata l’ampliamento della facciata affidata ad un giardino verticale che si sviluppa in circa 65 mq, ripartiti con una tripa esposizione: una di 50 mq bifacciale esposta a sud su strada ed a nord internamente, e una laterale, verso est di circa 15 mq. L’idea di affidare al verde il concept della nuova facciata è stata vincente, tanto che ha avuto l’ ”ok” dal dipartimento Programmazione e attuazione urbanistica del Comune di Roma e dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, probabilmente perché i giardini pensili sono da sempre presenti nel tessuto urbano del centro di Roma.

La struttura portante della parete non grava in alcun modo sul preesistente, ma il tutto è affidato ad una soluzione di pilastri travi e croci in acciaio giuntato, volutamente lasciati a vista, che poggia su una fondazione di cemento armato, realizzata nel piano seminterrato dell’edificio.
Poi c’è il nostro zampino. L’esposizione della facciata è stata determinante nella scelta dell’essenze e della disposizione. Abbiamo selezionato piante che reggessero bene la mezz’ombra e che andassero bene per il nostro sistema di fertirrigazione ma che dessero anche continuità con la seconda facciata esposta in pieno sud, quindi abbiamo optato per una combinazione di 200 pezzi di Cerastium, 280 Delosperma cooperi, 500 Thymus serpillum, 400 Heuchera in colorazione viola e 152 in colazione verde e 90 Hemerocallis. Sono state impiegate a corredo inoltre Ficus pumila, Liriope gramifolia, Pachysandra termalis e Nephrolepis cardifolia. L’andamento prostrato e la fioritura presenti e futuri delle piante sono stati determinanti per il progetto della forme e del colore della parete.

Il progetto, le consegne e l’istallazione sono state seguite da Giorgio Marcantonio e dal nostro architetto Giulia Coco.

La parte più interessante del progetto è stata l’ampliamento della facciata affidata ad un giardino verticale che si sviluppa in circa 65 mq, ripartiti con una tripa esposizione: una di 50 mq bifacciale esposta a sud su strada ed a nord internamente, e una laterale, verso est di circa 15 mq.

Since 1984

Da oltre 30 anni Sistema Ufficio scrive la propria storia fatta di passione, solidità, creatività e ricerca dei dettagli per offrire al cliente il servizio migliore.

Ci hanno scelto