L’importanza dell’Area Break in ufficio

L’importanza dell’Area Break in ufficio


L’area Break all’interno di un ufficio è una zona molto importante, non solo per i dipendenti, ma anche per la produttività dell’intera azienda. Per quanto possa sembrare paradossale, staccare gli occhi e la mente dallo schermo del computer può portare benefici non indifferenti, proprio per questo, infatti, alcune grandi multinazionali hanno scelto di dedicare ai dipendenti spazi ampi e forniti di moltissimi comfort.

L’area Break: una miniera di nuove idee

Il benessere dei dipendenti di un’azienda è fondamentale per la produttività e i buoni risultati di quest’ultima. Poter disporre di un ambiente in cui liberare la mente e mettere in standby per qualche minuto gli impegni che scandiscono la giornata lavorativa, è un grandissimo vantaggio. Secondo molti studi, infatti, i dipendenti meno stressati sono in grado di affrontare gli imprevisti e le scadenze con maggiore distacco e lucidità. Questo comporta un’ottimizzazione e un’efficienza in grado di migliorare l’esperienza lavorativa di tutti. Inoltre, spezzare il ritmo delle attività e delle faccende di routine facendo qualcosa che ci riporta a contatto con il corpo – come mangiare, bere o semplicemente prendere una boccata d’aria – può fare in modo che l’attenzione e l’interesse tornino ad un livello più alto di come lo avevamo lasciato solo cinque minuti prima.

Non finisce qui: una zona break favorisce le interazioni tra colleghi, fattore non da poco quando la maggior parte del tempo di una giornata viene impiegata proprio sul posto di lavoro. Quando i componenti di un team istaurano un buon rapporto, l’atmosfera che si crea è di conseguenza armoniosa e anche i compiti più gravosi prendono una piega meno “pesante”. L’area break in ufficio gioca un ruolo fondamentale in questo senso, in quanto pur facendo una pausa dal lavoro, l’argomento principale di una conversazione – tolti i gossip e le partite di calcio – tornerà comunque a essere quello che lega tutti, ovvero i progetti in auge in azienda e si sa, quando si conversa senza sentire l’ansia delle scadenze, vengono spesso fuori idee valide e molto stimolanti.

I Must Have dell’Area Break in ufficio

 Andando ad analizzare più nello specifico l’architettura e l’organizzazione dell’area break, ci sono delle regole di base che vanno sempre tenute da conto quando si sceglie un nuovo ufficio o si decide di ricavare una stanza da quello in cui si è già:

  1. L’area break deve essere ben divisa dal resto delle stanze. Questo fa in modo non solo che i dipendenti sentano di aver davvero “cambiato aria” entrandovi, ma che tutti gli altri rimasti in postazione non vengano disturbati. In ogni caso è bene che le pareti dell’area break siano dotate di materiali fonoassorbenti, in questo modo, pur non disponendo di una stanza sufficientemente lontana da quelle operative, si eviterà il rischio di confusione;
  2. La luminosità è molto importante. Specialmente se l’ufficio è buio e si usano luci al neon, almeno nell’area break si dovrebbe poter godere della luce naturale. È quindi fondamentale che in questa stanza le finestre siano molto ampie o addirittura che ci sia l’accesso a un balconcino;
  3. Diamo alla pausa il giusto spazio. Probabilmente non verranno mai organizzate cene aziendali nell’area break, ma è meglio considerare una metratura piuttosto ampia per questa zona. Abbiamo detto che la socializzazione tra colleghi è importante, ma quando lo spazio è molto ristretto e le conversazioni di circostanza diventano quasi obbligatorie, si può ottenere l’effetto opposto a quello sopracitato.

C’è poi un’altra considerazione da fare: la pausa non è fatta solo di caffè. Una macchinetta è chiaramente fondamentale, ma non basta. Arredare una stanza pensata appositamente per il relax dei dipendenti può essere un’esperienza divertente, oltre che un’opportunità per conoscere meglio chi lavora all’interno dell’azienda. Ecco quindi i Must Have di un’area break degna di essere chiamata così:

  • un angolo cottura. Fornelli, forno microonde e un frigorifero;
  • una dispensa per le spezie e i condimenti che tutti possano usare;
  • un tavolo da pranzo;
  • un divano e qualche pouf;
  • una piccola libreria in cui tutti possono lasciare e prendere volumi;
  • uno stereo dotato di cuffie con un ripiano dedicato ai cd.

Se poi ogni dipendente avrà la possibilità di portare accessori e oggetti di proprio gradimento, l’area break sarà ancora più accogliente e familiare. Il successo, di quest’area e dell’azienda stessa, è assicurato!

L’area Break all’interno di un ufficio è una zona molto importante, non solo per i dipendenti, ma anche per la produttività dell’intera azienda. Per quanto possa sembrare paradossale, staccare gli occhi e la mente dallo schermo del computer può portare benefici non indifferenti, proprio per questo, infatti, alcune grandi multinazionali hanno scelto di dedicare ai […]

Since 1984

Da oltre 30 anni Sistema Ufficio scrive la propria storia fatta di passione, solidità, creatività e ricerca dei dettagli per offrire al cliente il servizio migliore.

Ci hanno scelto